Portal d’Occitània    Occitania e lingua occitana

Bogre - Il film

Aggiornamento su Bogre – Il film

Ajornament sus Bogre – lo film

di Andrea Fantino e Fredo Valla

italiano

Il nostro viaggio sulle tracce di Catari e Bogomili è andato avanti. Alcune giornate di lavoro ci separano dalla chiusura della fase delle riprese. Dopo essere stati in Bulgaria (in particolare a Sofia, Rila, Preslav, Veliko Tarnovo) abbiamo avviato una campagna di crowdfunding online per partire verso l’Occitania. Siamo saliti sul furgone il 28 aprile 2018. Abbiamo girato in lungo e in largo le regioni abitate dai “buoni cristiani” (così chiamavano sé stessi i Catari), raccogliendo voci e immagini, luoghi e sguardi. Ogni incontro è stato per noi particolarmente significativo, ogni contesto ci ha aperto nuovi orizzonti. Non possiamo elencare tutte le località che abbiamo attraversato, ma eccovi qui un breve elenco: Lastours, Lavaur, Tolosa, Pamiers, Foix, Penne, Bruniquel, Montaillou, Mirepoix, Minerve, Villemur sur Tarn, Montsegur.

Abbiamo ricevuto molti suggerimenti dai nostri donatori e da esperti del settore: territori, paesi, storie e vicende locali molto interessanti. Purtroppo non ci è stato possibile includere ogni suggestione nel nostro itinerario: una storia, per poter essere raccontata, ha bisogno di un numero finito di elementi. E questi devono essere connessi tra di loro. Bogre è anche questo, la visione di un mondo a partire dal nostro sguardo, uno sguardo unico, ma finito, e soggettivo.

Tornati a casa dall’Occitania abbiamo iniziato a lavorare al montaggio di alcune sequenze, per sperimentare e mettere a punto il linguaggio filmico del nostro film documentario, lavorando con il musicista compositore Walter Porro (che aveva già lavorato ai precedenti film di Fredo Valla e collabora con importanti registi) sulle musiche, per cominciare a creare quel tipo di atmosfera che avevamo bene in mente già prima della partenza. Alcuni spettatori hanno gustato queste anteprime a Vernante, il 12 luglio 2018, in una serata dedicata a Bogre, in cui abbiamo festeggiato il successo della campagna di crowdfunding.

A metà settembre la nostra troupe si è dedicata all’Italia centro-settentrionale. Venezia, Padova, Verona, Sirmione, Firenze, Roccavione, Monforte d'Alba: ecco alcuni luoghi “catari” che abbiamo toccato. Le relazioni tra il catarismo italiano e quello occitano sono emerse in tutta la loro forza, e ci hanno preparato per la tappa successiva, ad inizio dicembre, in Croazia e Bosnia-Erzegovina. L’eresia presente in quest’area dei Balcani era quella dei bogomili, e abbiamo avuto modo di discutere della loro presenza attraversando città quali Zagabria, Sarajevo e Mostar.

Il nostro viaggio è stato raccontato sui social networks e in particolare grazie alla pagina Facebook “Bogre – Il film”. Le tappe sono state oggetto di articoli da parte della stampa locale e non, che come sempre è stata molto generosa con il nostro progetto.

Attorno a Bogre, grazie alla partecipazione dei donatori e non solo, si è creata una vera e propria rete dal basso, che sente la necessità di un lavoro sulla storia del catarismo e del bogomilismo capace sì di rispondere ad alcuni interrogativi, ma che allo stesso tempo sia in grado di formularne di nuovi: alcune domande emergono dal passato ma trovano una risposta nel nostro presente, e nell’ “essere umani” che ci contraddistingue, oggi come allora.

Il viaggio di Bogre procederà con il montaggio, un’operazione lunga e complessa che metterà insieme le nostre quattro tappe, cucendole con il filo della storia e della religione, del pensiero e della politica, della società e della cultura. L’uscita del film è prevista nel 2020. Nonostante tutta la nostra buona volontà e la nostra professionalità l’esperienza ci insegna che ci sono buone possibilità che il progetto abbia qualche rallentamento: la produzione di un film documentario richiede grandi disponibilità da parte di coloro che vi collaborano (in un modo o nell’altro, specie dal punto di vista strettamente “tecnico”) e spesso è difficile far coincidere tempi e produzioni, specie per un progetto come il nostro che è partito dal basso (è proprio il caso di dirlo, a partire dalla piattaforma scelta per il crowdfunding: “produzioni dal basso”). Inoltre parte di questo ritardo potrebbe essere dato dal viaggio stesso, che ha portato al progetto di Bogre nuova linfa: esiste il desiderio di dare vita ad alcune visioni registiche e creative, visioni ed elementi che non erano previsti all'inizio del nostro viaggio, che richiedono un impegno (anche economico) maggiore di quello previsto, ma che siamo grati di aver incontrato lungo la strada. Ci siamo messi in viaggio sulle tracce di Catari e Bogomili, e le suggestioni che sono emerse sono tante.

Il nostro viaggio continua, e l’obiettivo finale ora è più vicino.

Chiediamo a tutti coloro che intendono continuare a collaborare con il nostro progetto di mettersi in contatto tramite la pagina Facebook (è possibile inviare messaggi privati alla pagina) o privatamente, direttamente con il regista Fredo Valla (fredovalla@libero.it). Siamo aperti a collaborazioni o a proposte produttive che possano coinvolgere una delle nostre macro-tappe (Bulgaria, Occitania, Italia, Croazia e Bosnia-Erzegovina), per procedere verso la chiusura del film documentario e per immaginare e realizzare la sua distribuzione negli stessi territori.

occitan

Nòstre viatge sus las traças di catars e bogomils es anat anant. Qualquas jornadas de trabalh nos separon da la clausura de la fasa d’las represas. Après èsser istats en Bulgaria (e en particular a Sofia, Rila, Preslav, Veliko Tarnovo) avem entreprés una campanha de crowdfunding online per partir vèrs l’Occitània. Siem montats sal forgon lo 28 d’abril 2018. Avem virat en lòng e en larg las regions abitaa d ai “bòns crestians” (parelh sonavon se mesmes lhi catars), en cuelhent de vòutz e d’ images, de luecs e d’esgards. Chasque encòntre es istat particularament sinhificatiu, chasque contèxt nos a dubèrt de nòus orizonts. Polem pas enumerar totas las localitats que avem atraversat, mas vaquí una brèva lista: Lastors, Lavaur, Tolosa, Pamiers, Foish, Penne, Bruniquel, Montaillou, Mirepoix, Menèrba, Villemur sur Tarn, Montsegur.

Avem recebut ben de suggeriments dai nòstri donators e da d’expèrts dal sèctor: territòris, país, estòrias e eveniments locals ben interessants. Malaürosament nos es pas istat possible incluire totas las suggestions de nòstre itinerari: un’estòria, per poler èsser contiaa, a da manca d’un numre finit d’elements. E aquesti devon èsser liats entre ilhs. Bogre es decò aiçò, la vision d’un mond a partir da nòstre esgard, un esgard únic, mas finit, e subjectiu.

Tornats a maison da l’Occitània avem començat a trabalhar al montatge de qualquas sequenças, per experimentar e butar a ponch lo lengatge fílmic de nòstre film documentari, en trabalhant abo lo musicaire e compositor Walter Porro ( que avia já trabalhat ai precedents film de Fredo Valla e collàbora abo de regista importants) sus las músicas, per començar a crear aquel tipe d’atmosfèra que avíem ben en ment já derant de la partença. Qualqui expectarors an gustat aquestas avant-premieras a Vernant, lo 12 de lulh 2018, dins una serada dedicaa a Bogre, ente avem festejat lo succès de la campanha de crowdfunding.

A la meitat de setembre nòstra tropa s’es dedicaa a l’Itàlia centrala e septentrionala. Venécia, Pàdova, Verona, Sirmione, Florença, Rocavion, Monfòrt d’Alba: vaquí qualqui luecs “catars” que avem truchat. Las relacions entre lo catarisme italian e aquel occitan son emerjuas dins tota lor fòrça e nos an preparat per la tapa succesiva, al començament de desembre, en Croàcia e Bosnia Erzegovina. L’eresia presenta dins aqueste airal di Balcans era aquela di Bogomils e avem agut l’ocasion de discúter de lor presença en atraversant de vilas coma Zagabria, Sarajevo e Mostar.

Nòstre viatge es istat contiat sus lhi social networks e en particular gràcias a la pàgina Facebook “Bogre – Il film”. Las tapas son istaa l’objèct d’articles da part de l’estampa locala e non, que coma sempre es istaa ben generosa abo nòstre projèct.

A l’entorn de Bogre, gràcias a la participacion di donators e ren masque, s’es creaa una vertadier malhum dal bas, que sent la necessitat d’un trabalh sus l’estòria dal catarisme e dal bogomilisme capable de respònder a d’uns interrogatius, mas que al mesme temp sie en estat de ne’n formular de novèls: d’unas demandas emèrjon dal passat, mas tròbon una respòsta dins nòstre present e dins l’ “èsser umans” que nos destria, encuei coma alora.

Lo viatge de Bogre avançarè abo lo montatge, un’operacion lònja e complèxa que anarè jónher nòstras quatre tapas, en las cosent abo un fil de l’estòria e de la religion, dal pensier e de la política, de la societat e de la cultura. La sortia dal film es prevista per lo 2020. Malgrat tota nòstra bòna volontat e nòstra professionalitat l’experiença nos mostra que lhi a de bònas possibilitats que lo projèct aie qualque ralentament: la produccion d’un film documentari demanda de grandas disponibilitats da part d’aquilhi que lhi collàboron (d’un biais o d’un autre, sovent dal ponch de vista estrechament “técnic) e sovent es difícil far coïncíder lhi temps e las produccions, especialament per un projèct coma lo nòstre qu’es partit dal bas (chal da bòn lo dir, a partir da la plataforma scelta per lo crowdfunding: “produzioni dal basso”). En mai d’aquò una part d’aquel retard poleria èsser donat dal viatge mesme, que a portat a projèct de Bogre de nòva linfa: lhi a l’envea de donar vita a d’unas visions regísticas e creativas, de visions e d’elements qu’eron pas prevists al començament de nòstre viatge, que demandon un empenh (bèla econòmic) major d’aquel previst, mas que siem aürós d’aver rescontrat al lòng dal chamin. Nos siem butats en viatge sus las traças di catars e bogomils e las suggestions que son emejuas son tantas. Nòstre viatge contínua e l’objectiu final aüra es pus pròche.

Demandem a tuchi aquilhi qu’entendon continuar a collaborar abo nòstre projèct de se butar en contact abo Facebook (es possible enviar de messatges privats a la pàgina) o privatament, directament abo lo regista Fredo Valla (fredovalla@libero.it). Siem dubèrts a de collaboracions o a de propòstas productivas que pòlen interessar una de nòstras macro-tapas (Bulgaria, Occitània, Itàlia, Croazia e Bosnia-Erzegovina), per avançar vèrs la clausura dal film documentari e per imaginar e realizar sa distribucion enti mesmes territòris.