Portal d’Occitània    Letteratura occitana

Daniele Dalmasso "Linhas de temp"

Addio paese

Adiu país

"Linhas de temp", Linee di tempo - Raccolta di poesie in lingua occitana, di Daniele Dalmasso

italiano

Sapete fratelli, che gran sofferenza

Lasciare il tuo paese, le tue radici, i tuoi riferimenti

Bisogna scendere a valle, come scendono le pietre del vallone

Io, così, sento che non posso farci nulla!

Addio prati, fiori, boschi e acque dei rii

Verrò ogni tanto su, ma inevitabilmente

Non sarà più la stessa cosa

La mia discendenza non berrà più alle tue fonti, questo mi dispiace

Ma sono io per primo prigioniero d’amore

Quell’amore che mi ammazza dentro la speranza

Che un buon padre ha verso il destino dei suoi figlioli

Non so, cara vallata, se sarò mai perdonato

Per averti abbandonato! Ho combattuto a lungo!

Ho perso!

occitan

Sabetz fraires, que gròssa sufrença

Laissar ton país, tas raïtz, tas referenças

Chal tombar aval, coma tombon las peiras dal valon

Mi, coma aquò, sento que lhi puei pas far ren!

Adiu prats, flors, bòscs e aigas di valonets

Venerei mincatant amont, mas per fòrça

Serè pus la mesma causa

Ma gent beverè pus a tas fònts, aquò me desplai

Mas siu mi per prim preisonier d’amor

Aquel amor que m’amaça dins l’esperança

Que un bòn paire a vèrs lo destin di siei filhets

Sai ren, chara valada, se serei jamai perdonat

Per t’aver abandonaa! Ai combatut a lòng!

Ai perdut!