Portal d’Occitània    Letteratura occitana

Daniele Dalmasso "Linhas de temp"

Catterina

Catterina

"Linhas de temp", Linee di tempo - Raccolta di poesie in lingua occitana, di Daniele Dalmasso

italiano

Hai tenuto la casa in piedi

Finché ai vissuto là

Poi il matrimonio

In un altra famiglia ti ha portata

Il vecchio Luis

Che vi aveva aiutate

Quando papà e mamma erano volati via

Se n'era accorto

Piove, l'acqua corre sul tetto

Percola di continuo

Come il tempo percola dalla vita

Lasciando i segni nei sentimenti

Una foto vecchia, una finestra sul passato

Che lo riporta allo stesso mio tempo

Tu sei lì, avevi non più di sette anni

Nera come una cornacchia

Assieme ad altri bambini del vallone

Un giorno, a scuola

Gli scarponi chiodati e il grembiule nero

Bambina vivace in mezzo ad altri bambini


Il tuo piccolo mondo era duro

Ma era tutto ciò che avevi lassù

Alla “Ca’ di Sodalins

Dei vecchi saraceni

occitan

As tengut casa dreita

Fin que as demorat ailai

Puei lo mariatge

Dins n'autra familha t'a menaa

Lo vielh Loís

Que vos avia ajuaas

Quand paire e maire èron volats via

Al se'n era apercebut

La plòu, l'aiga cor sus dal cubèrt

S'escola d'un contuni

Coma lo temp s'escola da la vita

Laissant las marcas dins lhi sentiments

Na fòto vielha, na fenèstra sal passat

Que lo remena al mesme miu temp

Tu sies aquí, avies pas pus de sèt ans

Niera 'ma un croàs

Ensem a d'autri filhet dal valon

Un jorn, a l'escòla

Lhi chauciers enbroquetats e lo faudil nier

Filheta desgordia al metz d'autri filhets


Ton pichòt mond era dur

Mas era tot çò que avies ailamont

A la “Ca’ di Sodalins”

Di vielhs sarrasins