Portal d’Occitània    Letteratura occitana

Daniele Dalmasso "Linhas de temp"

Undici giugno 2100

Onze junh 2100

"Linhas de temp", Linee di tempo - Raccolta di poesie in lingua occitana, di Daniele Dalmasso

italiano

Nel vento parole di felicità

S’odono, pronunciate dalle foglie

Carezzate dall’aria dei faggi circostanti

Nubi nere sospinte al di là

Aprono aloni di cielo blu

Che la notte accenderà di stelle

In città, no! Più nulla si muove

Da un pezzo strade vuote

Là sotto, polvere ovunque

Tutto abbandonato, morto, laggiù che marcisce

Da quella cima puoi ancora vedere

Le povere ceneri della follia di quei secoli

occitan

Dins lo vent paraulas de bonaür

S’auvisson, preicaas da las fuelhas

Careceaas da l’aire di fauls a la viron

Nèblas nieras possaas da l’autre cant

Duerben de ròls de cèl blòi

Que la nuech aviscarè d’estèlas

A la vila, no! Pus ren la boja

Da na pèça charrieras vueidas

Ailaval dessot, possiera d’en pertot

Tot abandonat, mòrt, ailai que marça

Da aquela poncha pòs encà veire

Las pauras cenres d’la folia d’aquilhi sècles