italiano

Domenica 29 gennaio a Linate (MI), presso il Centro Calipari in via delle Rimembranze 18, si svolgerà un incontro dedicato alle danze occitane della Valle Germanasca (TO) e alle danze francoprovenzali delle Valli di Lanzo (TO).

L'iniziativa è organizzata dall'Associazione Culturale milanese Lo Stivale che Balla che ha come obiettivo principale documentare, promuovere, diffondere e valorizzazione la danza popolare, in particolare il patrimonio etnocoreutico italiano. L'Associazione ha realizzato un notevole archivio sulle danze in Italia contribuendo a significative pubblicazioni. Chambra d'oc, che condivide molti degli intenti, ha iniziato una collaborazione con Lo Stivale che Balla dall'incontro con Michele Cavenago e Romana Barbui durante il Festival della Courenta nelle Valli di Lanzo, Courenta Mai 2016, organizzato da Chambra d'oc e dal gruppo artistico Blu l'azard. Cavenago e Barbui sono stati invitati a presentare in anteprima la loro ricerca sulle danze francoprovenzali delle Valli di Lanzo, confluita nel documentario Valli di Lanzo: la danza viva-viva la danza!, proprio nelle Valli di Lanzo il 10 dicembre 2016 a Mezzenile (TO) in occasione della Giornata del francoprovenzale. Organizzata da Chambra d'oc e Tsambra Francoprovensal la giornata è stata dedicata, per quella edizione, alle ricerche di antropologia visiva e sono stati presentati in anteprima anche i documentari: Lou soun amis, il suono amico, una tradizione musicale delle Alpi occidentali di Flavio Giacchero e Luca Percivalle e La courenta dentro di Andrea Fantino.

Il programma del 29 gennaio prevede:

-dalle ore 14.30-17.00 Danze della Valle Germanasca a cura di Alberto Restelli.

Laboratorio sulle danze tradizionali e proiezioni video delle danze trattate documentate a fine anni Ottanta durante le ricerche condotte da Restelli nelle vallate del Piemonte occitano.

Alberto Restelli si laurea nel 1992 in Etnomusicologia a Roma con una Tesi di ricerca etnocoreutica sulle danze occitane piemontesi e partecipa per un decennio alla Società Italiana di Etnomusicologia. Possiede un' importante documentazione cartacea, audio e video sulla danza popolare.

-dalle ore 17.30-20.00 Courente delle Valli di Lanzo a cura di Michele Cavenago e Romana Barbui.

Laboratorio sulle danze tradizionali francoprovenzali delle Valli di Lanzo con musica dal vivo del gruppo artistico-musicale Blu l'azard e proiezione del documentario Valli di Lanzo: la danza viva-viva la danza!.

Michele Cavenago, laureato in lettere straniere e in fisioterapia, diplomato in animazione musicale di base. Ha un'esperienza ventennale nel campo dell'animazione musicale, delle danze e della terapia manuale.

Romana Barbui, laureata con una tesi in antropologia culturale. Danzamovimentoterapeuta formatasi presso la Scuola Sarabanda di Milano, suona repertori della tradizione italiana con l’organetto diatonico.

-dalle ore 20.00 cena condivisa

-dalle ore 21.00 Concerto a ballo con i Blu l’azard con un repertorio musicale di danze tradizionali delle minoranze linguistiche occitana e francoprovenzale, cui appartengono, e creativo di propria composizione.

Blu l'azard nasce nel 2013 come progetto artistico per la diffusione delle lingue minoritarie del Piemonte e della loro cultura e si muove tra ricerca, tradizione, composizione e improvvisazione. I componenti vivono nei territori di minoranza e partecipano attivamente ai propri riti tradizionali oltre che svolgere attività di musicisti in ambiti svariati. Nel 2014 esce il primo disco, ENFESTAR, creativo e trasversale, tra tradizione e nuova composizione. Si ascoltano il suono delle lingue (occitano, francoprovenzale e francese), il canto, il bal-folk e i paesaggi sonori dei luoghi di appartenenza. Candidato alla Targa Tenco 2015 tra le migliori produzioni dell'anno in Italia, ha ricevuto positive recensioni su riviste specializzate. Il gruppo ha all'attivo numerosi concerti, tra cui: 42° Festival Les Cultures du Monde, Gannat, Auvergne-Francia; Premio Ostana Scritture in Lingua Madre (Piemonte), il contest dedicato alle lingue di minoranza Suns Sardigna, Cagliari; 37° Feta Enternacionala de L'Arpetan, St.Étienne, Francia ed è stato il primo classificato nel 1° Festival Internazionale della Musica Occitana di Guardia Piemontese (Calabria).

Peyre Anghilante, dalla Valle Maira (CN): voce e fisarmonica; Flavio Giacchero, dalle Valli di Lanzo (TO): voce, clarinetto basso, sax soprano, cornamuse; Marzia Rey, dalla Valle di Susa (TO): voce, violino; Pierluigi Ubaudi, dalle Valli di Lanzo (TO): voce, flicorno baritono, oggetti sonori.

-Costi a sostegno dell'iniziativa:

Stage + festa a ballo: 25 euro; coppie 40 euro.

Solo concerto: offerta libera.

Per informazioni e iscrizioni:

Tel: 3287583237

lostivalecheballa@gmail.com

https://www.facebook.com/events/1802743963319246/