Portal d’Occitània    Letteratura occitana

Riccardo Colturi - Poesias

Aquila

Aiglo

"Moun paî, ma lëngo e ma gen - Il mio paese, la mia lingua e la mia gente" - Poesie in lingua occitana di Riccardo Colturi

italiano

Il tempo sta per cambiare,

vento e nuvolette si fanno vedere,

lassù in alto nel cielo

il tuo volo se ne va, tranquillo.

La marmotta sulla sua tana

ha già visto il tuo volo planato,

fischia e poi s'intana.

Tu sei la regina del cielo

sia in estate come in inverno,

ma quando sei in volo planato

tutti gli animali hanno paura della tua puntata.

occitan

Lë ten vai anâ cinjâ,

aouŕo e nëblotta së fan veiŕë,

iquiàou anlêr din lë sê

toun vol së nan vai, tranquillë.


La marmotto sû sa tano

à jò vî toun vol an plano,

i sibblo e peui i s'antano.


Tu sià la reno dou sê

quë la sìe d'ita coumà d'ivê,

me can tu sià an vol planà

tou bestio à poou dë ta pouëntà.



Primo premio per l'occitano alpino concorso Giannino Orengo, Dolceacqua 2018.