Portal d’Occitània    Letteratura occitana

Riccardo Colturi - Poesias

Rondine

Iŕoundèllo

"Moun paî, ma lëngo e ma gen - Il mio paese, la mia lingua e la mia gente" - Poesie in lingua occitana di Riccardo Colturi

italiano

San Benedetto è arrivato

e tu non sei ancora ritornata

dal tuo lungo viaggio

che molto lontano ti ha portata.

Cosa ti può essere successo?

Il tuo nido è sempre lassù

Attaccato ben in alto,

ma è vuoto!

Tu mi manchi, oh rondine,

ritorna presto, ritorna mia bella.

Mi manca il tuo volare

sulle strade e sui prati,

le tue belle acrobazie

per prendere quelle beccata

da portare alla tua nidiata.

Ritorna, ritorna presto, mi manchi rondinella!

occitan

Sën Bënì ou l'î aribà,

e tu tu siâ pancâ tournà

da toun lon vouiaggë

quë bien leun ou t'à pourtà.

Quë pô-lô t'essë aribà?

Toun nic ou l'î tëjoû iquiàou

bien atacà bien àou,

me ou l'î voueidë!

Tu më manca iŕoundèllo,

torno vittë torno ma bèllo.


La më manco toun vouŕâ

sû lâ via e sû lou prâ,

tâ bèlla acrobasìa,

par prënnë quëllë quëchà

da pourtâ a ta nicà.


Torno, torno vittë, tu më manca iŕoundèllo!