Portal d’Occitània    Letteratura occitana

Riccardo Colturi - Poesias

Sentiero

Vùo

"Moun paî, ma lëngo e ma gen - Il mio paese, la mia lingua e la mia gente" - Poesie in lingua occitana di Riccardo Colturi

italiano

Un piccolo segno sull'erba del prato

che se ne va per la campagna

e nei boschi della montagna,

dove vedi mille colori

di viole e altri fiori,

di funghi e di lumache

e di mille altre razze.

Sentiero tranquillo e solitario

che fa pensare e meditare

a tutte le cose passate,

alla gente che hai portato,

nel tempo della tua lunga vita:

a passeggiare, a lavorare

quei campi e quei prati

delle nostre montagne colorate.

occitan

Unë pëcitto marco sû la tëppo dou prà

quë s’an vai par la campannho

e din lou bô dë la mountannho,

ëntë tu veia millë couŕoû

dë vioouŕëtta e d’aoutra floû,

dë gaŕibouŕa e dë limasa

e millë aoutra rasa.


Vùo tranquillë e soliteŕë

quë fai pënsâ e mëditâ,

a toutta lâ choza pasâ,

a la gen quë tu l'à pourtà,

din lë ten dë ta longë vitto:

a proumnâ, a travalhâ

quëlâ garigga e quëllou prâ

dë notra mountannha coulouŕâ.