Questo volume ci racconta di come e del perchè il 14 agosto del 1961 venne fondata l’Escolo dóu Po, Associazione che ebbe il merito di proclamare al mondo che esisteva sul versante italiano delle Alpi Occidentali una cultura di matrice occitana e di proclamarne ad alta voce il suo diritto all’esistenza e al suo sviluppo. Si erano così spezzate quelle catene che relegavano la gente di queste Valli alla marginalità culturale, ad essere un mondo dei vinti. Era l’anno del centesimo anniversario dell’unità d’italia e della prima ascensione al Monviso avveuta il 30 agosto del 1861. Dal 1961 in poi la comunità occitana ha recuperato la sua funzione storica con la consapevolezza di far parte culturalmente di una nazione, che sebbene negata, ha antiche e solide basi culturali. La storia che viene raccontata, corre sul filo della rinascita culturale di queste Valli, viaggia sulle ali della sua poesia, della prosa, della ricerca linguistica, della musica e delle sue tradizioni che questo rinascimento occitano ha saputo far rivivere ed esprimere sino ad oggi.

Coedizione Fusta Editore – Chambra d’oc pag. 203 – Edizione bilingue occitano / italiano – euro 13,00