Enti in rete L.482/99   

La messa francoprovenzale a Coazze

Mesò francoprovensal: Couvase

Di Elisa Giacone - Ecomuseo dell'Alta Val Sangone

La messa francoprovenzale a Coazze
italiano Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen

La Grazia del Signore Nostro Gesù Cristo, l'Amore di Dio Padre la Comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi.

E con il Tuo Spirito

Fratelli, per celebrare degnamente i Santi Misteri, riconosciamo i nostri peccati.


Confesso a Dio Onnipotente e a voi, fratelli, che ho molto peccato in pensieri, perole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa.

 

E supplico la Beata sempre Vergine Maria, gli Angeli, i Santi e voi, fratelli, di pregare per me il Signore Dio nostro.

Dio Onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.

Amen

Gloria a Dio nell'alto dei Cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà.

Noi Ti lodiamo, Ti benediciamo, Ti adoriamo, Ti glorifichiamo, Ti rendiamo grazie per la Tua Gloria immensa, Signore Dio, Re del Cielo, Dio Padre Onnipotente.

Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo, Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre, Tu che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi; Tu che togli i peccati del mondo, accogli la nostra supplica; Tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi.


Perché Tu solo il Santo, Tu solo il Signore, Tu solo l'Altissimo, Gesù Cristo, con lo Spirito Santo nella Gloria di Dio Padre.
Amen.


DAL LIBRO DEL PROFETA ISAIA

"Ascoltate quel che sto per dirvi, fate attenzione alle mie parole. Il contadino non ara e non prepara i suoi campi per la semina tutti i giorni. Ma dopo aver preparato la terra vi semina l'aneto e il cumino. Poi sparge il grano, l'orzo e, al margine dei suoi campi, altri cereali. Sa come fare il suo lavoro, perché glielo ha insegnato Dio. Certo il contadino non trebbia l'aneto, né fa passare le ruote del carro sul cumino, ma usa la verga o il bastone a seconda dei casi. Il frumento invece viene trebbiato, non lo si batte senza fine. Si fanno passare sopra le ruote del carro ma senza schiacciarlo. Tutta questa saggezza proviene dal Signore dell'universo. I progetti di Dio sono sapienti e hanno sempre successo.

Parola di Dio
Rendiamo grazie a Dio.


(Traduzione a cura di EFFEPI - Associazione di studi e ricerche francoprovenzali)

franco-provenzale Aou nom dou Pare e dou Fii e dl'Ahpiri Sënt
Amen


Que la Grasia d Nouhgnour Djezu Criht, l'Amour d Diou Pare la Cumunioun dl Ahpiri Sënt i sisount aveui tut vouzaouti.

E co aveui Toun Ahpiri

O Frare, për poulé fè beñ la tchelebrasiouñ di Mihteri Sënt, arcougnisouma neuhti peca


I counfesou a Diou cou pó fè tout e a vouzaouti frare qui iéi fa ben d pëca quent iéi pa pensa a meut, iéi pa parla a meut, iéi pa fatch a meut e quënt iéi pa fatch sënc i douviou fè, la coulpa ieht mië, propi mië, mëc mië.

I suplicou la Beata Maria sëmpe verdjine, i Ëndjel, li Sënt e vouzaouti frare d preguè për mi Nouhgnour nohtou Diou.

Nouhgnour cou pó fé tout cou isat mizericordia d nouzaouti, cou përdounisat neuhti pëca e cou nou mnisat a la vita eterna

Amen

Gloria a Nousgnour aout an tchel e peis su la tera për al djen qui sercount d fè ben.

Nouzaouti T laoudënt, T benedënt, T adourënt, T glourifiquënt, T diënt mersi për Ta grëñ gloria, Nousgnour Diou, Rai dou tchel, Diou Pare que tpeu fé tout.

Nousgnour, Fii unic Djezu Criht, Nousgnour Diou, Agnel d Nousgnour, Fii dou Pare, Ti que t tire vië li pëca dou moundou, prëni coumpasiouñ d nouzaouti; Ti que t tire vië li pëca dou moundou ezaudesi nóhta suplica. Ti que tseu sta ala dërtchi dou Pare prëni coumpasiouñ d nouzaouti.

Përquè mëc ti tseu Sënt, mëc ti tseu Nousgnour, mëc ti tseu su tut, Djezu Criht aveui l'Ahpiri Sënt anta gloria dou Pare. Amen.

DAOU LIBE DOU PROUFETA ISAIA

Ahcouta sën qui veui divou, fei atensiouñ a meui parole. Lou campagniñ ou lavórat pa la tera e ou preparat pa li tchëmp për al soumna tu li djórn. Ma apre cou ó prepara lou tereñ ou smenat li fënouiët e lou cumel. Peui ou tapat lou grëñ e l'ordi e anvirënt a seui tchëmp ou smenat d aouti tchereal. Ou sët coume cou deou fe souñ travai, përque aië mouhtaii Nousgnour. D sicur lou campagniñ ou batat pa li fënouiët e ou fa pa pasè al roue dou quer su lou cumiñ, ma ou dóvrat la galavia e lou bahtouñ secound li cas. Lou grën anvetche ous batat, ma ous batat pa sënsa fiñ. As fai pase a col al roue dou quer sënsa sgnaquelou. Toutë sa saviesa isi i venat da Nousgnour dl univers. Li proudjet d Nousgnour i sunt savi e i dvëntount sëmpe.

Parola d Nousgnour
Mersi a Nousgnour.

Te peuieus vee sa video
Te peuieus acoutee sa servise