Portal d’Occitània    Valli Occitane d'Italia

invia mail   print document in pdf format

Il miglio

Lo mil

Tratto da: "Agend'òc" agenda celebrativa del Ventennale dell'IPSSAR "G.Donadio" di Dronero, traduzioni a cura di Gianna Bianco-Chambra d'òc

Il miglio
italiano Il miglio è probabilmente stato il primo cereale consumato dall'umanità: cresce spontaneamente in molti terreni, ha bisogno di caldo ma non patisce la carenza di acqua, e inoltre si conserva a lungo e facilmente; quando però l'agricoltura si sviluppa, il miglio risulta un cereale meno produttivo di altri.
È gustoso e nutriente, anche se non particolarmente adatto a farne farina.
Dà un buon apporto di proteine (tanto da essere utilizzato in passato dove o quando non era possibile mangiare molta carne) e di vitamine. Ha poi effetto rinforzante su unghie, capelli e pelle.
occitan Se ditz que sie estaa la premiera cereala consumaa da l’òme: creis naturala dins de diferents terrens, a besonh de chalor mas patís pas l’eissuchina e per de pus se garda lòngtemp e simplament.
Mas quora  la lhi a agut un bòn desvolopament de l’agricultura, s’es comprés que lo mil produchia menc que las autras cerealas.
Al es gostós e nutritiu, mas vai ren ben coma farina.
Al es ric de vitaminas e de proteïnas al ponch  d’èsser minjat al pòst de la charn. Renfòrça las onglas, lhi chabelhs e la pèl.

Condividi