italiano

Salbertrand non è tanto grande

e voi volete portarci via

una bella ragazza…

 Non voglio darvi un dispiacere

 se mi sono innamorato di Maria

 non è tutta colpa mia,

 sono i suoi occhi, i suoi modi di fare

 che mi hanno fatto innamorare.

Può darsi che non abbiate tutti i torti

perciò lasciamo che lei venga con voi

ma c’è una barriera da tagliare

se volete passare!

 Niente mi farebbe cambiare idea,

 non ritorno a casa da solo

 senza la mia Felicita!

 Tenete! Una volta da bere per tutti!

 Bevete in allegria, alla nostra salute!

Tagliate la barriera e ritornate, oh sposi,

alla vostra casa, nel vostro Queyras

con questi bei fiori!

E vivete contenti tutt’e due!

Salbelträn u l’ī pa tän grän

e vū u vuȓè nu purtā via

‘nä bèlä mendiä…

Mi a voȓu pā u dunā ‘d diplàṣei

se a m’siū inamurà dlä Maȓiä

l’ī pa tut cauṣä miä,

l’ī sun-ṣ-ȫ, l’ī sa manheȓa d’fā

k’la m’än fai inamurā.

La s’po dunā k’u l’àia pā tut lu tōr

e dabor nu leisën k’i l’ann bu vū

ma lä lh’à ‘nä barieȓä dä talhā

s’u vuȓè pasā!

Parën m’faȓìa chinjā idea,

mi a turno pā a mä miṣun suȓè

sensä mä Flisté!

Tenè! ‘n co dä biāuȓe par tus!

Büvè ën alegriä, a noträ santé!

Talhà lä barieȓä e turnà o ipū

a voträ miṣun, din votre Keiȓà

bu stä bèlä flū!

E vivè cuntën tu’ dū!291