Enti in rete L.482/99   

Eventi, manifestazioni culturali

BOGRE. La grande eresia europea - La mostra del film di Fredo Valla apre la Settimana Catara di Monforte

Inaugurazione domenica 28 agosto, ore 18:00 - Confraternita S. Agostino - Auditorium Horzszowski - 28 agosto - 14 settembre 2022 | Monforte d’Alba

italiano

Domenica 28 agosto, alle ore 18, inaugura a Monforte d’Alba - come primo evento della Settimana Catara - la mostra di BOGRE. La grande eresia europea, il film di Fredo Valla sulle tracce di Catari e Bogomili nell’Europa medioevale.

La mostra - prodotta da Espaci Occitan e curata da Elia Lombardo e Fredo Valla - espone mappe, foto di scena, teatrini eretici, statuine, autoritratti scolpiti, per raccontare il dietro le quinte di Bogre e sarà visitabile fino al 14 settembre.

Monforte Catara

In Italia il Catarismo trovò terreno fertile a partire dal XI secolo, con forti comunità di buoni uomini. Quelli di Monforte d’Alba, i più antichi, con a capo un certo Gherardo, precedettero di alcuni decenni le altre Chiese catare del nord Italia. Portati a Milano e processati per eresia dal vescovo Ariberto d’Intimiano, nel 1028 i catari furono bruciati sul rogo in un quartiere che alcuni studiosi identificano in una via milanese tra le più note, chiamata non a caso corso Monforte.

I Catari, cristiani dualisti, furono promotori del libero pensiero (eresia deriva dal greco e significa “scelta”), della parità fra uomo e donna, praticavano il vegetarianesimo. Erano contro tutte le guerre e non concepivano l’idea di una guerra giusta. Si consideravano “la vera Chiesa di Cristo”, diretti discendenti degli Apostoli. Nel 1209, Papa Innocenzo III scatenò contro i Catari occitani la crociata albigese, l’unica di cristiani contro cristiani. Nella Francia del sud (Occitania) i roghi, le armi e più tardi l’Inquisizione costrinsero il Catarismo alla clandestinità, poi ne determinarono la progressiva scomparsa. In Italia, dopo il rogo dei Catari di Monforte il catarismo poté sopravvivere inserendosi nella lotta fra Guelfi e Ghibellini, la fine arrivò circa un secolo dopo.

A Monforte il ricordo dei Catari non è mai venuto meno: negli anni ’80 e ‘90 si diede vita a una rievocazione storica che, dopo una pausa di alcuni decenni, torna quest’anno sulle piazze e per le vie del borgo medievale. La Settimana Catara, che si apre proprio il 28 agosto con la Mostra, proseguirà con la presentazione di libri sul catarismo a Monforte, con concerti e premi, e si concluderà con una speciale “Cena catara”.

Info e orari

La mostra Bogre. La grande eresia europea sarà visitabile dal 28 agosto al 14 settembre 2022 dal venerdì alla domenica, dalle ore 16 alle ore 19 presso la Confraternita S. Agostino - Auditorium Horzszowski di Monforte d’Alba.

L’ingresso è libero e gratuito. Per info: s.monfortearte@gmail.com | tel 333.8349690

La mostra è prodotta da Espaci Occitan ed è stata curata da Elia Lombardo e Fredo Valla, con l’allestimento di Gilda Brosio e Enrico Salmaso. Un ringraziamento a Ivana Mulatero, curatrice del Museo Mallé.

Bogre. La grande eresia europea è un film di Fredo Valla, prodotto da Chambra d’oc e Incandenza Film.

Ufficio stampa dedicato del film Bogre

Greta Messori

greta.messori@gmail.com | tel. 338.4282344

Eventi, manifestazioni culturali

BOGRE. La grande eresia europea - La mostra del film di Fredo Valla apre la Settimana Catara di Monforte

Inaugurazione domenica 28 agosto, ore 18:00 - Confraternita S. Agostino - Auditorium Horzszowski - 28 agosto - 14 settembre 2022 | Monforte d’Alba

italiano

Domenica 28 agosto, alle ore 18, inaugura a Monforte d’Alba - come primo evento della Settimana Catara - la mostra di BOGRE. La grande eresia europea, il film di Fredo Valla sulle tracce di Catari e Bogomili nell’Europa medioevale.

La mostra - prodotta da Espaci Occitan e curata da Elia Lombardo e Fredo Valla - espone mappe, foto di scena, teatrini eretici, statuine, autoritratti scolpiti, per raccontare il dietro le quinte di Bogre e sarà visitabile fino al 14 settembre.

Monforte Catara

In Italia il Catarismo trovò terreno fertile a partire dal XI secolo, con forti comunità di buoni uomini. Quelli di Monforte d’Alba, i più antichi, con a capo un certo Gherardo, precedettero di alcuni decenni le altre Chiese catare del nord Italia. Portati a Milano e processati per eresia dal vescovo Ariberto d’Intimiano, nel 1028 i catari furono bruciati sul rogo in un quartiere che alcuni studiosi identificano in una via milanese tra le più note, chiamata non a caso corso Monforte.

I Catari, cristiani dualisti, furono promotori del libero pensiero (eresia deriva dal greco e significa “scelta”), della parità fra uomo e donna, praticavano il vegetarianesimo. Erano contro tutte le guerre e non concepivano l’idea di una guerra giusta. Si consideravano “la vera Chiesa di Cristo”, diretti discendenti degli Apostoli. Nel 1209, Papa Innocenzo III scatenò contro i Catari occitani la crociata albigese, l’unica di cristiani contro cristiani. Nella Francia del sud (Occitania) i roghi, le armi e più tardi l’Inquisizione costrinsero il Catarismo alla clandestinità, poi ne determinarono la progressiva scomparsa. In Italia, dopo il rogo dei Catari di Monforte il catarismo poté sopravvivere inserendosi nella lotta fra Guelfi e Ghibellini, la fine arrivò circa un secolo dopo.

A Monforte il ricordo dei Catari non è mai venuto meno: negli anni ’80 e ‘90 si diede vita a una rievocazione storica che, dopo una pausa di alcuni decenni, torna quest’anno sulle piazze e per le vie del borgo medievale. La Settimana Catara, che si apre proprio il 28 agosto con la Mostra, proseguirà con la presentazione di libri sul catarismo a Monforte, con concerti e premi, e si concluderà con una speciale “Cena catara”.

Info e orari

La mostra Bogre. La grande eresia europea sarà visitabile dal 28 agosto al 14 settembre 2022 dal venerdì alla domenica, dalle ore 16 alle ore 19 presso la Confraternita S. Agostino - Auditorium Horzszowski di Monforte d’Alba.

L’ingresso è libero e gratuito. Per info: s.monfortearte@gmail.com | tel 333.8349690

La mostra è prodotta da Espaci Occitan ed è stata curata da Elia Lombardo e Fredo Valla, con l’allestimento di Gilda Brosio e Enrico Salmaso. Un ringraziamento a Ivana Mulatero, curatrice del Museo Mallé.

Bogre. La grande eresia europea è un film di Fredo Valla, prodotto da Chambra d’oc e Incandenza Film.

Ufficio stampa dedicato del film Bogre

Greta Messori

greta.messori@gmail.com | tel. 338.4282344