Enti in rete L.482/99   

Frassinetto
Punta Quinzeina

Frsinei
Pouënta Quinzeina

di Mauro Durbano

Frassinetto Punta Quinzeina
italiano

Si parte dal piccolo piazzale della borgata Berchiotto e si prosegue a piedi sulla stradina asfaltata seguendo i cartelli indicatori sino all'imbocco dell'evidente sentiero.

Superato il traliccio dei Superphénix, bisogna fare un po’di attenzione nell'individuare le tracce di sentiero segnalate da frecce gialle.

Man mano che si sale il panorama diventa più ampio sia sulle montagne, sia sulla pianura. Si giunge così ai Colli, a 1714m, in circa 1.30h, dove si può sostare piacevolmente nei pressi delle baite di alcuni margari che in estate vi salgono con le mucche.

Si prosegue girando attorno alle baite e riprendendo successivamente il sentiero per raggiungere poco dopo il Pian Gimente, a quota 1878, dove sorgono alcune baite ancora utilizzate nel periodo estivo.
Si prosegue tenendosi in cresta e si giunge in breve all'altezza dei Lago di Quinzeina, anche detto "Lago dei Lei", a quota 2037m, che si trova leggermente spostato a sinistra rispetto al sentiero.
Si riprende costeggiando altre baite; quest'ultimo tratto è probabilmente il più faticoso e disagevole, a causa della maggiore pendenza dei percorso.

Si giunge infine alla Punta Quinzeina, in circa 3.30h, da dove, se il tempo è bello, lo sguardo spazia dal Monte Rosa al Monviso, dalla Punta Verzel alla Rosa dei Banchi.

La discesa è per l'itinerario di salita.

franco-provenzale

As part da lou quitivo piasal dla bourgà Berchot e as vet per la vie cilindrà dapres ai cartei indicatour fin a la partënse dlou sënter.

Pasà lou traliccio dli Superphénix, avënta prestar ën poc d’atensioun a trouar le trase dlou sënter ca sont marquè da frecce djoune.

Man man que as mountet lou panorama a vint ampe sia ados a le mountanhe que ën sla pianura. As rivet parè ai Coi, a 1714m, ën grossomodo 1.30h, ën te que as pot ripousise piacevoulment vizin al chavanes ëd couei magher que a mountet coun ël vaches d’isà.

As vet avënti girant ëntor al chavanes e retornant ëd segouit ën tlou sënter per alar, ën poc temp, al Pian Gimente, a 1878m, ën te que ai sont couei chavanes ancor douvrè durant l’isà.

As vet avënti tenhëndse ën crësta e rivant a l’aoutessa dlou lai ëd Quinzeina, co chamà “Lai dli Lei”, a 2037m, que as trovet legerment spousà a snista rispet a lou sënter.

As tornet ad alar sus pasant vizin ad aoute Chavanes; probabilment sto toc ishì ouiest lou più fatcous e dificcël, per la magiour pendense dlou percours.

As rivet ënfin a la Quinzeina, grossomodo ën 3.30h, da ën te que, se lou tens ouiest bel, lou sgouart a spasia da lou Mount Roesa al Mounvis, da la Pouënta Verzel a la Roesa dli Banc.

As riturnet per lou midem sënter.