Portal d’Occitània    Letteratura occitana

invia mail   print document in pdf format

Giacomo Bellone - Poesias

Magalì 10 maggio '87

Magalì 10 mach 1987

di Giacomo Bellone

Magalì 10 maggio '87
italiano ciliegi nevicano
nell'aria tiepida.
i fiori di tarassaco
non si difendono dalle api.
Tutto canta,
i merli, il torrente,
il melo che ho innestato,
tutto canta.
Magalì, Magalì.
Tu che non puoi più cantare
silenziosa vieni alla Büstsera,
corri dappertutto,
sotto il ciliegio vecchio,
attorno al "fnasil".
non incespicare bambina!
prendi il sentiero
sotto l'ippocastano,
sono al campo soprano,
con un po' di rugiada negli occhi.
occitan Las cirisieras ilh nevon
ent l'ària tebla.
Las flors de las arlitsas
ilh se paron nint da las abelhas.
Tot la chanta,
lhi mèrlos, lo valon,
lo pomier qu'ai entat,
tot la chanta.
Magalí, Magalí.
Tu que pòs pus chantar
queta venes a la Buschera,
corres d'en pertot,
dessot a la cirisiera velha,
a l'aviron dal fenasil.
Enchambolcèl-te nint filheta!
Prén lo viassòl
dessot a la castanha d'Índia,
sei al champ sobran,
con un pauc de rosaa enti uelhs.