Viene qui di seguito riportata integralmente la tabella delle corrispondenze tra grafemi e pronunce come è stata pubblicata dall'autore nella sezione introduttiva del libro. La variante dialettale occitana è quella di Fenestrelle (valle Chisone).

L'autore adotta una grafia personale.



 

VOCALI.

 

a, i, o, u = suono italiano

à, ì, ò, ù = suono italiano

ä = suono di a ristretto verso la o (mèinä, grän)

ö = suono di eu francese (öli, lögn)

ü = suono di u francese (brüt, dilüns, tüne)

ë = indistinta, iniziale di monosillabo (ël, ëm, ët)

e = indistinta in fine di sillaba (le, tole, demun)

e = suono normale nella congiunzione e (mi e vu, pan e vin)

é, ê = suono acuto, stretto (manét, él, fêtre)

è = suono grave, largo (sèn, lèire, el pè)

e = seguita da due consonanti - suono grave, largo (elle, erbe, mente)

 

c = suono dolce (cialenda, cèire, toc, baboc)

k = suono di c dura (tarok, bakan)

s = sorda (burse, saume, basin, panäs)

z = sonora (duze, Roze, bazin, razun)

j = consonante (bräja, fürje, poju pä)