Enti in rete L.482/99   

Le feteus d’in cool e le feteus d’arò - XLVII° Concours Cerlogne

La Feta de lh'alpin aou Truc

La festa degli alpini a Santa Chiara

Tipologia file: testo FRP
Tipologia testo: ricerca scolastica
Grafia testo frp: Genre
Data Pubblicazione: A.S. 2008/2009
Fonte: Le feteus d’in cool e le feteus d’arò - XLVII° Concours Cerlogne
Autore: Scuola Elementare di Giaglione classi III-IV-V
Luogo:
-di provenienza dell'autore frp: Giaglione

franco-provenzale

La feta lhét ourganizà daou grup de A.N.A. de Dzalhoun. Lhe se fét touit lh’an aou mèidou e lhe risale ai pérmie an dou stanta. A la féta iot tot lhi alpin, la muzica, lou prèiře, lez aoutořita ,li pařeun è lh'amiz. La féta lhe coumanse de matin can iouvre la " farmacia alpina", ina petsita cantina a Pra Plan. A diz ouřeus la muzica lhe se saře d'in pra plan è apré an sounan lhe acoumpanhe lh'alpin a mesò. D'aoutris alpin an tan aprestoun le pinhoteus per la poulèinta è lou spezzatino. Livro mesò touit se bitoun an fila avè in countenitou per preundre sa rasioun per mindzè o dzot lou tendoun o d'in li prà dezot li malesò. Se mindze de toumò, salam, anchouveus aou veurt è manque pa lou vin! D’in l’apré mařeunda iot ina gran gara a botseus, lou pez dou carin è la gara a pouèin. Dezot lou tendoun fa muzica lhe soune.

La feta lhe duře fin a nouèt è carcol anque l’andeman.

italiano

La festa degli alpini a S.Chiara è organizzata dal Direttivo del Gruppo A.N.A. di Giaglione. Si festeggia ogni anno ad agosto e risale ai primi anni ’70. Alla festa partecipano gli Alpini, la Banda musicale, il Parroco, le Autorità locali, parenti e amici degli alpini e simpatizzanti. La festa inizia al mattino con l’apertura della “Farmacia Alpina”, un piccolo bar allestito nel Pra Piano di S.Chiara. Alle dieci la Banda Musicale si raduna nel grande prato e suonando, accompagna gli Alpini in una breve sfilata fino al luogo scelto per la Santa Messa al campo. Intanto, alcuni alpini, addetti alla cucina, preparano pentoloni di polenta e spezzatino. Al termine della funzione le persone intervenute si mettono in coda per il pranzo xche si consumerà sotto i tendoni verdi o nei prati all’ombra degli abeti.

Si mangia polenta e spezzatino, panini al formaggio, al salame e alle acciughe e, naturalmente si beve vino. Nel pomeriggio si organizzano alcuni giochi come “il peso del maiale”, “la gara al punto” e una gara di bocce nel grande prato. Verso le 15.00 la Banda esegue un concertino. La festa prosegue fino a notte con canti e musica.