Enti in rete L.482/99   

Le feteus d’in cool e le feteus d’arò - XLVII° Concours Cerlogne

La Feta dli tsantre

La festa della Cantoria Parrocchiale

Tipologia file: testo FRP
Tipologia testo: ricerca scolastica
Grafia testo frp: Genre
Data Pubblicazione: A.S. 2008/2009
Fonte: Le feteus d’in cool e le feteus d’arò - XLVII° Concours Cerlogne
Autore: Scuola Elementare di Giaglione classi III-IV-V
Luogo:
-di provenienza dell'autore frp: Giaglione

franco-provenzale

La Cantoria de l’èiglèiza lhe fét féta a Santa Cecilia, la Patrona de la muzica, li 22 de nouveumbro o la dimèindza pi tacà.

In cool la féta lh’eře ourganizà dou prèiře, que ou dounave ai tsantre, apré mesò mařeunda an parrocchia.

Incué et lou priou de la banda que ou l’organize la féta, se mindze ansèin la muzica, tot li tsantre è l’organista.

De solit se fét pařie:

A 11 ouřeus li tsantre onořoun mesò avé le tsansoun pi beleus que iavoun.

A 12.30 se vét aou saloun de la banda, am quemouna per mařeunda.

La mâreunda per li tsantre la pague lou prèiře

italiano

La Cantoria Parrocchiale festeggia S.Cecilia, la Patrona della musica, il 22novembre oppure la domenica più vicina al giorno dedicata alla santa.

Un tempo la festa era organizzata dal Parroco, il quale offriva ai cantori, dopo la Santa Messa solenne in onore di Santa Cecilia, il pranzo in Parrocchia. Attualmente è il Priore della Banda Musicale che si occupa dell’organizzazione della festa, alla quale partecipano i musicisti e alcuni cantori, tra cui il maestro e l’organista.

Il programma della festa è così articolato:

  • Alle 11.00 la Cantoria anima la S. Messa con il repertorio di canti più belli e inni in onore di S. Cecilia

  • Alle 12.30 alcuni cantori e i musicanti si avviano alla sede della Banda, presso il Municipio, per il tradizionale pranzo

La quota partecipativa dei cantori al pranzo è offerta gentilmente dal Parroco.