Portal d’Occitània    Letteratura occitana

Il XVIº secolo

L’età dell’oro: il XVIº secolo

Èsse soun mèitre - Antologia di scritti occitani dell'ALta Valle Susa
Lasciare memoria scritta in patois del portato di una cultura “bassa” non era certo una necessità; la veglia era adeguato e bastante veicolo di trasmissione e i bambini, fin da piccoli, entravano in quel processo di acculturazione, oltre che di inculturazione, che permett...

Il libro dei conti della Confraternita dello Spirito Santo di Savoulx

Èsse soun mèitre - Antologia di scritti occitani dell'ALta Valle Susa
Il libro dei conti della Confrerie du Sanct Sperit è un documento smarrito di cui è conservata soltanto la carta di guardia presso l’Archivio Diocesano di Susa. Nel 1971, il manoscritto è stato studiato da Anna C ornagliotti in Testimonianze della parlata pr...

Parcelle de Anthoine Beraud

Èsse soun mèitre - Antologia di scritti occitani dell'ALta Valle Susa
Nel 1981, Charles Maurice pubblica sulla rivista Valados Usitanos il testo di un documento conservato nell’archivio municipale di Oulx che localizza nel Sacco III (in realtà si tratta del sacco 111). L’archivio storico del Comune di Oulx è stato riordinato nel 2000 e il ...

Il conto consolare di Salbertrand del 1577

Èsse soun mèitre - Antologia di scritti occitani dell'ALta Valle Susa
Nel 1982, Valerio Coletto pubblica, sulla rivista Valados Usitanos, una pagina (la 46) estratta dal conto consolare di Salbertrand del 1577 24 dove lo storico riporta che, tra le pagine 46 e 52, sono rintracciabili «termini lessicali inequivocabilmente scritti in lingua locale». Nel ...

Registro dei conti dei Consoli di Sauze di Cesana

Èsse soun mèitre - Antologia di scritti occitani dell'ALta Valle Susa
Nel 1965, il filologo Ernst H irsch pubblica un elenco di lemmi in lingua occitana tratti dal Registro dei conti dei Consoli di Sauze di Cesana degli anni 1544-1574 25 che, avverte, si ritrovano solamente nelle prime tredici pagine del registro non scritte in francese e, dunque, riportati n...