Enti in rete L.482/99   

Marco Mastrocola - Poesie

La Luna e i Ricordi

La Luno e i Rëcòrd

di Marco Mastrocola

La Luna e i Ricordi
italiano

Malinconico come sempre
Guardo su verso la Bianca Amante
E mi domando: cosa sarà?
Cosa sarà degli anni
Gocce del tempo
Cosa delle parole
Che non abbiamo detto
Saluti senza sguardo
Foglie d’autunno
Cosa della memoria, del ridere
Divertirsi e correre
Canzoni dimenticate
Ricordi senza voce
Cosa delle notti d’estate
Giovani speranze
Tutto sarà come l’aria
Che non possiamo fermare chiudendo la mano
E ci troveremo ancora qui
Con lo stesso sguardo
E la nostra manciata di ricordi
A corteggiare la luna.


Ostana, 7 settembre 2002

occitan Néc coumo sëmpre
dëgarou a moun la Calinhairo Bioncho
e më dëmondou: que sërè?!

Quë sërè dë i an
Stiççe dal tëmp
Quë dë le parole
quë avén pa dich
Salut sënso sgouard
fùëlhe d'outunh

Quë dë la memorio, dël rire
dëmourase e couëre
Chançoun dësmëntià
Rëcòrd sënso vouç
E quë dë le nuëch d'istò
Jouve spëronçe

Tout sërè coumo l'auro
Que sërónd la món pouén pa fërmá!
E së troubërën ënca içi
bou l'istes sgouard
e nosto punhá dë rëcord
a calinhá bou la luno.


Marco Mastrocola - Oustano, 7 setembre 2002