Insegnamento on-line   

Modulo 15 - Lo bordel de l'enformacion

Un pauc de literatura

Un po' di letteratura

Un pauc de literatura
occitan


Soldat de Saddam escota


Lhi tiei sabion léser e escríver.
Lhi miei picateavon en pastura
las peiras suélias de Fontanalba.
Dessot a la balma de Betlèm e Medina
ilh nos an butats un contra l'autre.
L'un contra l'autre encuei
per la balma grassa dal petròlio.
Soldat de Saddam,
tu enjanolhat denans a Custer,
mi a garjar la soa television:
tuchi dui avem perdut la guèrra,
aquela d'Òme,
aquela de la Rason.

(testo e audio di Giacomo Bellone, Limone Piemonte, valle Vermenagna; adattato alla grafia classica)


Lo preisonier (video a fondo pagina)


Forestier a mon nom e a mon morre.
Mòrt ent la tèrra di vius
Veo passar un canton de vita
que puei pas tochar

Siu quel que al pèrd la guèrra
sensa èsser soldat
Siu lo paure e lo vielh
e l'encuei sensa deman

Lo pan d'un jorn
m'urberè pas l'uis
se virerès l'eschina
per tornar a ta veritat

perqué mon sacrin
l'es na preison ubèrta
qu'ilh me cala dessús
coma lo freid d'la nuech
e mec ta man amisa
me pòrterè calor e clar
quand bou un fil de votz
me demanderès encà «Òm».

(testo e video: Marco Mastrocola, Ostana/Oncino, valle Po; adattato alla grafia classica)



L'ai a prés dals jornals escota


"Per aüra çò que ne'n sabo la'i praticament aprés dals jornals". [...]

V'aici çò que ilhs an escrit: 

"Jove fèmna massacraa abó 5 cóutelaas. Ilh es la victima d'un client o de dos rapinators?Trent'ans, richa, iliganta. Diluns dins l'aprés mesjorn en viá Ormea ilh es montaa sus una cinc cent blòia abó dos òmes e los a menats dins sa garçonnière. Un vesin entend  de vacarme, una rusa.


Un istaor de la maison, dins la nuèit veá, en montent las eschalas, la pòrta duberta e descuèrb lo cadavre e telefona a la policia".

Aiquí los titols plus gròs.

"Una puta de luxe ilh es istaa tuaa dins son pied-à-terre: Silvia Biasini dita la Monique, auta, piels longs, niers, ben faita, sus son còrs los signes visibles de cinc còutelaas e beleu de dos còlbes de pistòla.

Sarè l'autopsia, fixaa per encuèi, a zo estabilir. Lo movent dal delit? Probablement una rapina.

De las mans de la paura sion despareissuts doás gròssas e bèlas viras, se son borsicòt de bilhets de banca per un milion de liras...".

(testo tratto da Lo darrier jarraç; testo e audio: Franco Bronzat, Roure, valle Chisone).



italiano


Soldato di Saddam.


I tuoi antenati sapevano leggere e scrivere.
I miei picchettavano al pascolo
le pietre lisce di Fontanalba.
Sotto al riparo di Betlemme e Medina
ci hanno mesi l'uno contro l'altro.
L'uno contro l'altro oggi
per il riparo grasso del petrolio.
Soldato di Saddam,
tu inginocchiato davanti a Custer,
io a guardare la sua televisione:
tutti e due abbiamo perso la guerra,
quella di 'Uomo,
quella della Ragione.











Il prigioniero.


Straniero al mio nome e al mio volto
Morto nella terra dei vivi
Vedo passare un angolo di vita
Che non posso toccare
Sono colui che perde la guerra
senza essere soldato
Sono il povero e il vecchio
e l'oggi senza domani
Il pane di un giorno
non mi aprira' la porta
se volterai la schiena
per tornare alla tua verita'
perche' il mio dolore
e' una prigione aperta
che mi scende addosso
come il freddo della notte
e soltanto la tua mano amica
mi portera' calore e luce
quando con un filo di voce
mi chiamerai ancora Uomo.









L'ho appreso dai giornali.


"Per ora quel che conosco l'ho praticamente appreso dai giornali". 

Ecco cosa hanno scritto: 

"Giovane donna massacrata con 5 coltellate. È la vittima di un cliente o di due rapinatori? Trent'anni, ricca, elegante. Lunedì nel pomeriggoi in via Ormea è salita su una cinquecento blu con due uomini e li ha condotti nella sua garçonnière. Un vicino sente del baccano, una lite. Un inquilino della casa, nella notte vede, salendo le scale, la porta aperta e scopre il cadavere e telefona alla polizia".

Ecco i titoli più evidenti.

"Una prostituta di lusso è stata uccisa nel suo pied-à-terre. Silvia Biasini detta la MOnique, alta, capelli lunghi, neri, ben fatta, sul suo corpo i segni visibili di cinque coltellate e forse di due colpi di pistola.

Sarà l'autopsia. fissata per oggi, a stabilirlo. Il movente del delitto? Probabilmente una rapina.

Dalle mani della poveretta sono spariti due grossi e belli anelli, dal suo borsellino dei biglietti di banca per un milione di lire..."