Insegnamento on-line   

Modulo 20 - An mountanha

In poc da leire

Un po' di letteratura

In poc da leire
franco-provenzale



Lou Col dou Mounsenì

...Lou Col dou Mounsenì l'at avù inna gront' ampourtonsa storica.
Lou valic counèit soun tén pi boun tra lou XIII è lou XVIII secoul; prinsipal pasajo dou coumersio tra l'Italia è la Fronsa, ou ière coustantement tenù divert onca an invern grassie a lou travalh countinouo de li abiton de li paì dou post que, an chenjo d'ajut, teniòn batu lou chumin è senhà lou viol an plantòn de pal din la nèi.
Lhi ome que, ben pagà, traspourtavoun le personne è le choze avéi de grousiére pourtantinne è de mul, ièroun mandà "Marron" è, sia da Nouvaleiza que da Lanslebourg, acoumpanhavoun le gen atravers lou valic.
Apré, Napouléoun l'at fèit fare, tra lou1803 è lou1810, lou chumin de coulegament è L'Ouspisio che varra ou dzot le eigue dou lac.
Din lou 1868 t'ità coustrui tot lou loung dou chumin dou Col, in chumin de fer avei le locomotive a sistema Fell. Lou chumin de fer t'ità deimountà carca ann apré, corra l'on divrì lou traforo dou Freious.
Da la Gron Cruì, s'ancaminnoun li chumin de tera utilizà per la coustrusioun de la digga è se pase tot dantorn lou lac in baroun bèl, arivòn a li 2083 m. dou Col, din lou coumun de Lanborc....

sente


traduzione Francesca Bussolotti

italiano



Il colle del Moncenisio

......Il Colle del Moncenisio ha avuto una grande importanza storica.
Il valico conosce il suo periodo migliore tra il XIII e XVIII secolo; principale asse commerciale tra Italia e Francia,veniva costantemente mantenuto aperto anche durante l'inverno grazie al continuo lavoro degli abitanti dei paesi montani che, in cambio dei privilegi, mantenevano battuta la pista e segnato il percorso conficcando pali nella neve.
Gli uomini che dietro lauti compensi provvedevano al trasporto di persone e materiali, utilizzando rudimentali portantine e muli, venivano chiamati " MARRON"e, sia da Novalesa che da Lanslebourg,accompagnavano i viandanti attraverso il valico.
In seguito Napoleone vi fece costruire tra il 1803 e il 1810 la strada di collegamento e l'Ospizio, ormai scomparso sotto le acque del lago.
Nel 1868 venne costruita lungo la strada del colle una ferrovia del Moncenisio con locomotive a sistema Fell.La ferrovia venne smantellata alcuni anni dopo in occasione dell'apertura del Traforo del Frejus.
Dalla Gran Croce, si imboccano le strade sterrate utilizzate per la costruzione della grande diga e si fiancheggia il bellissimo lago arrivando ai 2083 m.del colle nel comune di Lanslebourg.....


(tratto da " Tappa 2" - Lou tsamin francoprouvensal. Gran tort Francoprouvensal" di Marco e Marzia Rey 2010 )