italiano

Il santuario è dedicato alla visitazione di Maria Vergine a Santa Elisabetta ed è stato costruito in seguito alla miracolosa apparizione lungo il sentiero che sale dalla borgata Jerener di Noasca all’alpeggio Truc. Il santuario è situato in posizione dominante a circa 1300 mt di altezza. La venerazione a questo santuario riusale in antica data, se ne trovano tracce nelle visite pastorali della fine 1600, ma è da considerarsi più antico l’inizio del culto. Distrutto da valanghe, come riporta l’iscrizione in latino presente sulla facciata, nel 1845 fu poi ricostruito dai fedeli noaschini nel 1847 ed in seguito ampliato e restaurato negli anni 1928/29. Oggi si presenta una chiesa semplice ma ben curata e risulta uno dei santuari meglio conservati e maggiormente frequentati in tutta la valle. La prima domenica di luglio, centinaia di fedeli vi salgono per le funzioni religiose: messe, rosario e processione. Quella del santuario di Madonna del Trucco è una delle ricorrenze religiose più sentite di tutta la valle Orco e coniuga momenti di spiritualità a momenti di allegria e festa montanara.