Enti in rete L.482/99   

Valdieri - Testimonianças de vita

Paolo Giraudo

Paolo Giraudo

Falegname e scultore con il fratello Marco a Valdieri

Paolo Giraudo
italiano Ho iniziato nel 1990, ho lavorato un anno nel garage di mio padre, invadendogli tutto non solo di spazio ma anche in segatura e polvere, per la sua gioia; poi c'è stata l'opportunità di questa casa vecchia, che era metà di mio nonno e metà di mia zia, e così ho cominciato pian pianino la mia attività con le prime macchinette... Non che adesso siano grosse, sono sempre piccole, però riesco a fare tutto. Così è partito il passaparola e i clienti hanno cominciato ad arrivare pian pianino. Dopo cinque anni si è aggiunto mio fratello, più giovane di me di sei anni, però in quel periodo faceva ancora scuola e d'estate lavoricchiava un po' con me, poi ha deciso di aiutarmi e così ci siamo messi insieme. Dopo tre o quattro anni mi sono reso conto che si poteva vivere di questo lavoro e la cosa più bella era che si poteva vivere e lavorare a Valdieri, che era un po' quello che io ho sempre sognato: vivere e lavorare nel paese in cui sei nato e cresciuto per me è una gran cosa.
Ho cominciato questo corso di scultura che ora per me è arrivato al quinto anno, anche se il primo anno abbiamo fatto due corsi, quindi per me è il sesto corso: il primo anno c'erano 25 iscritti che abbiamo diviso in due gruppi per poterli gestire bene. C'è un gruppetto di 5 o 6 che hanno seguito tutti i corsi, mentre gli altri sono sempre cambiati. Ogni anno c'è qualcuno nuovo: insomma, fino ad ora sono più di quaranta le persone che ho avuto. Vengono da Valdieri, Entracque, Andonno; qualcuno anche da fuori. Mi dà un'enorme soddisfazione perché è bellissimo insegnare, non è facile ma è bello. Quando vedi che qualcuno è soddisfatto di quello che ha fatto la soddisfazione è anche mia: doppia!
occitan Ai començat ental 1990, ai trabalhat un an ental garatge de mon paire, lhi ai ocupat tot l'espaci e ai cubèrt tot de resseaüra e de pols, lo paure; puei lhi a agut l'oportunitat d'aquesta casa vielha, qu'era meitat de mon pairsier e meitat de ma danda, e parelh plan planet ai començaa mon activitat embe las primas maquinetas... Ren qu'aüra sion gròssas, son sempre pichòtas, mas totun arribo a far tot. Es partit lo passaparaula e plan planet lhi clients an començat a arribar. Après cinc ans s'es decò jontat mon fraire, mai jove de quié de sieis ans; an aquel temp anava encà a l'escòla e d'istat trabalhoteava un pauc embe quié, après a decidat de m'ajuar e parelh nos sem butats ensem. Après tres o quatre ans me siu rendut compt que se polia viure d'aquel trabalh e la còsa pus bèla era que se polia viure e trabalhar aicí a Vaudier, qu'era un pauc aquò qu'ai sempre sumiat: viure e trabalhar dins lo país ente sies naissut e creissut per quié es una granda còsa. Ai començat aqueste cors d'escultura e aüra per quié es arribat al quint an, bèla se lo premier an avem fach dui cors, donc aqueste es lo sest cors: lo premier an lhi avia 25 inscrichs, qu'avem dividuts en dui grops per lhi poler mielh gestir. Lhi a un pichòt grop de 5 o 6 qu'an seguits tuchi lhi cors, metre lhi autri son sempre chambiats. Tuchi lhi ans lhi a qualqu'un de nòu, e fins aüra ai agut mai de quaranta personas. Arribon da Vaudier, Entraigas, Andòn, qualqu'un decò da fòra. Me dona una granda satisfaccion perque es pròpi bèl mostrar, es pas fàcil mas es bèl. Quora vees que qualqu'un es satisfach d'aquò qu'a fach la satisfaccion es decò mia: es dobla!

Paolo Giraudo

Paolo Giraudo

Falegname e scultore con il fratello Marco a Valdieri

Paolo Giraudo
italiano Ho iniziato nel 1990, ho lavorato un anno nel garage di mio padre, invadendogli tutto non solo di spazio ma anche in segatura e polvere, per la sua gioia; poi c'è stata l'opportunità di questa casa vecchia, che era metà di mio nonno e metà di mia zia, e così ho cominciato pian pianino la mia attività con le prime macchinette... Non che adesso siano grosse, sono sempre piccole, però riesco a fare tutto. Così è partito il passaparola e i clienti hanno cominciato ad arrivare pian pianino. Dopo cinque anni si è aggiunto mio fratello, più giovane di me di sei anni, però in quel periodo faceva ancora scuola e d'estate lavoricchiava un po' con me, poi ha deciso di aiutarmi e così ci siamo messi insieme. Dopo tre o quattro anni mi sono reso conto che si poteva vivere di questo lavoro e la cosa più bella era che si poteva vivere e lavorare a Valdieri, che era un po' quello che io ho sempre sognato: vivere e lavorare nel paese in cui sei nato e cresciuto per me è una gran cosa.
Ho cominciato questo corso di scultura che ora per me è arrivato al quinto anno, anche se il primo anno abbiamo fatto due corsi, quindi per me è il sesto corso: il primo anno c'erano 25 iscritti che abbiamo diviso in due gruppi per poterli gestire bene. C'è un gruppetto di 5 o 6 che hanno seguito tutti i corsi, mentre gli altri sono sempre cambiati. Ogni anno c'è qualcuno nuovo: insomma, fino ad ora sono più di quaranta le persone che ho avuto. Vengono da Valdieri, Entracque, Andonno; qualcuno anche da fuori. Mi dà un'enorme soddisfazione perché è bellissimo insegnare, non è facile ma è bello. Quando vedi che qualcuno è soddisfatto di quello che ha fatto la soddisfazione è anche mia: doppia!
occitan Ai començat ental 1990, ai trabalhat un an ental garatge de mon paire, lhi ai ocupat tot l'espaci e ai cubèrt tot de resseaüra e de pols, lo paure; puei lhi a agut l'oportunitat d'aquesta casa vielha, qu'era meitat de mon pairsier e meitat de ma danda, e parelh plan planet ai començaa mon activitat embe las primas maquinetas... Ren qu'aüra sion gròssas, son sempre pichòtas, mas totun arribo a far tot. Es partit lo passaparaula e plan planet lhi clients an començat a arribar. Après cinc ans s'es decò jontat mon fraire, mai jove de quié de sieis ans; an aquel temp anava encà a l'escòla e d'istat trabalhoteava un pauc embe quié, après a decidat de m'ajuar e parelh nos sem butats ensem. Après tres o quatre ans me siu rendut compt que se polia viure d'aquel trabalh e la còsa pus bèla era que se polia viure e trabalhar aicí a Vaudier, qu'era un pauc aquò qu'ai sempre sumiat: viure e trabalhar dins lo país ente sies naissut e creissut per quié es una granda còsa. Ai començat aqueste cors d'escultura e aüra per quié es arribat al quint an, bèla se lo premier an avem fach dui cors, donc aqueste es lo sest cors: lo premier an lhi avia 25 inscrichs, qu'avem dividuts en dui grops per lhi poler mielh gestir. Lhi a un pichòt grop de 5 o 6 qu'an seguits tuchi lhi cors, metre lhi autri son sempre chambiats. Tuchi lhi ans lhi a qualqu'un de nòu, e fins aüra ai agut mai de quaranta personas. Arribon da Vaudier, Entraigas, Andòn, qualqu'un decò da fòra. Me dona una granda satisfaccion perque es pròpi bèl mostrar, es pas fàcil mas es bèl. Quora vees que qualqu'un es satisfach d'aquò qu'a fach la satisfaccion es decò mia: es dobla!